“Nel 2008 Steve Jobs pensava di costruire un’automobile”

A Steve Jobs un’elettrica autonoma sarebbe sicuramente piaciuta. Anzi, se il destino gli avesse concesso più tempo, il progetto Titan sarebbe probabilmente nato da lui. Già, perché a quanto pare, il guru di Apple aveva pensato alle quattro ruote già nel 2008.cq5dam.web.650.600 (1)

 

Passeggiate e idee. L’aneddoto, circolato in passato, è stato riportato in auge da un testimone diretto, Tony Fadell, già manager di punta di Apple e oggi Ceo di Nest Labs presso Alphabet, la parent company di Google. Durante un’intervista con Bloomberg, Fadell ha ricordato di aver discusso con Jobs in un paio d’occasioni: oggetto, una vettura con il logo della mela morsicata. “Abbiamo fatto un paio di passeggiate – ha raccontato – chiedendoci come avremmo costruito un’ipotetica auto, come sarebbero stati il cruscotto e i sedili e quale carburante avremmo utilizzato”.

Meglio l’iPhone. I due, troppo occupati dall’iPhone (lanciato nel 2007), non ne fecero più nulla. Ma l’idea deve essere rimasta a Cupertino anche dopo la morte di Jobs, il 5 ottobre 2011: oggi, Titan viaggia sull’onda delle indiscrezioni e di una data non ufficiale tra il 2019 e il 2020. Se fosse ancora vivo, il guru informatico apprezzerebbe. “Stay hungry, stay foolish”. E magari, pensate a una iCar. In cassa, d’altronde ci sono 200 miliardi di dollari con cui è possibile fare quasi tutto. D.C.

via

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *