Putin l’uomo più potente al mondo Il primo italiano è Draghi, undicesimo

Per il terzo anno consecutivo, Vladimir Putin resta l’uomo più potente della Terra: «È uno dei pochi uomini al mondo tanto potente da poter fare quello che vuole. E cavarsela», sono le parole con cui la rivista Forbes lo «incorona».putin-luomo-piu-potente-al-mondoil-primo-italiano-e-draghi-undicesimo_2d59f998-83a9-11e5-996c-8c654451bada_998_397_big_story_detail

Nella classifica il presidente russo si piazza davanti alla cancelliera tedesca, Angela Merkel, al presidente Usa, Barack Obama e a Papa Francesco. «Solo» quinto il leader del cinese Xi Jinping. Mentre l’unico italiano presente in classifica è il presidente della Bce, Mario Draghi, undicesimo, quattro posizioni dietro la «collega» Janet Yellen, numero uno della Fed.

Angela Merkel
Angela Merkel
Barack Obama
Barack Obama

Tra i candidati alla Casa Bianca, Hillary Clinton supera Donald Trump: è 58ª, mentre il magnate si piazza al 72° posto. Nel motivare la decisione su Putin, Forbes spiega come «le sanzioni internazionali imposte dopo l’annessione della Crimea alla Russia e il conflitto con l’Ucraina hanno messo in ginocchio il rublo e trascinato il Paese verso la recessione. Ma non hanno per nulla scalfito Putin». « A giugno – prosegue Forbes – il suo indice di gradimento ha raggiunto la percentuale più alta di sempre, ben l’89%. A ottobre ha bombardato l’Isis in Siria e poi ha avuto un incontro con il presidente Assad, indebolendo la posizione degli Usa e della Nato nella regione e riabilitando l’influenza russa all’estero».

Mario Draghi
Mario Draghi

Al secondo posto della classifica, Angela Merkel, risultata anche la donna più potente: la cancelliera è balzata dal quinto posto dello scorso anno al secondo, grazie – si spiega – alla sua gestione della crisi della Grecia e della crisi dei profughi siriani. Barack Obama, invece, scivola di una posizione (dal secondo al terzo posto rispetto al 2014). Secondo Forbes, non ci sono dubbi che gli Stati Uniti rimangono la più grande potenza economica, culturale diplomatica, tecnologica e militare del mondo: ma «mentre Obama sta entrando nell’ultimo anno del mandato da presidente, è chiaro che la sua influenza si sta restringendo, mentre diventa più difficile portare a termine la sua agenda». Forbes sottolinea che il suo indice di gradimento è sotto il 50%, mentre in politica estera è oscurato dalla Merkel in Europa e da Putin nel Medio Oriente.

Per quel che riguarda Papa Francesco, Forbes sottolinea quindi come abbia fatto nodo centrale della sua missione «la trasformazione dell’immagine conservatrice della Chiesa cattolica». Tra i primi dieci della lista di Forbes il miliardario fondatore di Microsoft, Bill Gates, è sesto, seguito dal premier britannico, David Cameron, il primo ministro indiano, Narendra Modi e il fondatore di Google, Larry Page, in decima posizione, staccando il «guru» di Facebook, Mark Zuckerberg, fermo al 19/o posto.

Nella classifica figurano anche il «re» degli investitori di Wall Street, Warren Buffett, il premier francese, Francois Hollande, il numero uno di Amazon, Jeff Bezos, e il neo eletto premier canadese, Justin Trudeau.

via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *