Persone che frequentano e sposano… delle bambole?

L’amore è bello perché è vario.

bn2

La storia di oggi è alquanto bizzarra, e parla di bambole. Per quanto possa suonare strano, tutti siamo a conoscenza del fatto che alcuni uomini hanno una particolare passione per le bambole gonfiabili. Ma pare che alcuni di loro le amino oltremisura: a tal punto da iniziare una relazione d’amore. Bussinness Insider ci racconta i retroscena davvero strani di un tale rapporto.

Nel 2007  la BBC produsse un documentario chiamato “Guys and Dolls“, il cui obiettivo era appunto quello di raccontare la controversa relazione che può nascere tra bambole e uomini.Dagli anni Novanta, infatti, una fabbrica californiana produce bambole a grandezza di donna, dal prezzo piuttosto elevato (più di 6000 euro!), e sembra che vadano a ruba.

Nel documentario, gli uomini si raccontano. Le bambole non parlano e non si muovono. Sono dei semplici manichini, che certo è possibile truccare e abbigliare a proprio piacimento, ma non sono dei robot, non muovono nemmeno il viso. Per fare in modo che le “ragazze” appaiano sveglie, i loro “proprietari”, o compagni, o fidanzati, o quello che volete, devono aprire loro gli occhi, o muovere le labbra e abbozzare loro un sorriso.

Alcuni di loro hanno raccontato che sono giunti a questa soluzione perché erano soli, o scoraggiati dagli appuntamenti (le donne così belle non vogliono uscire con me!), o perché hanno sempre avuto una passione per i manichini. E la prendono seriamente, come una vera relazione. Se le bambole devono essere riparate, il distacco forzato è vissuto con grande tensione.

enhanced-buzz-3449-1407511900-50Altri raccontano che invece le bambole sono una passione vera e propria, ma che comunque vedono altre donne. Uno di loro in particolare, ne possiede otto, e ha sempre tenuto la sua fidanzata all’oscuro di tutto. Un giorno ha deciso di farle conoscere le bambole e renderle nota la sua strana passione. La ragazza, però, com’era prevedibile, ha rotto con lui in breve tempo.

Gli esperti chiamano la tendenza a preferire una bambola ad una donna reale addirittura come compagna “silente” di vita “technosexual”, oppure definiscono questi signori “iDollators”. La storia di uno di loro, che ha deciso di sposare la sua dolce bambola, è anche stata resa nota da The Atlantic, in un’intervista. E voi, cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *